Ritorna a: Cultura



Natura, folclore, storia. Non crediate che il Carso si riduca a un territorio "agreste", dove vivere a stretto contatto con la natura, dove mangiare e bere alla grande, dove riconoscere i segni del tempo, dove entrare in contatto con una cultura antica, importante.
Il Carso è anche scienza, studio, innovazione, nuove tecnologie. Il Carso è la macchina di luce del Sincrotrone, è un punto d'osservazione privilegiato sulle stelle, grazie all'Osservatorio Astronomico.
Sul Carso, quindi, tradizione e innovazione vanno a braccetto. E proprio la scienza, l'innovazione più assoluta, può essere una chiave di lettura nuova, ma assolutamente pertinente, delle potenzialità e delle possibilità del Carso.
Perché il Carso è un universo immenso, tutto da scoprire. In mille modi diversi.





L'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), noto a tutti come Osservatorio Geofisico Sperimentale, promuove, coordina e svolge importanti ricerche nel campo delle discipline geofisiche e ambientali, nel settore delle scienze del mare e in campo sismologico. L'OGS, in pratica, utilizza i metodi scientifici per individuare e valutare le risorse energetiche e minerarie e per contribuire alla gestione dell'ambiente marino e terrestre. Un compito fondamentale per preservare le risorse, sempre più ridotte, del nostro territorio. Un ambito di lavoro e di studio assolutamente interessante, che si può approfondire con una visita.

Borgo Grotta Gigante, 42/c - 34016 Sgonico (Trieste)
Tel.: 040 2140111
www.ogs.trieste.it




L'Osservatorio Astronomico è un istituto di ricerca in astronomia e astrofisica che fa parte dell'Istituto Nazionale di Astrofisica. Fondato nel 1866, nel 1898 divenne istituto di ricerca autonomo. Il vero sviluppo dell'osservatorio astronomico, però, si è avuto negli ultimi quarant'anni. I responsabili dell'istituto, infatti, hanno concretizzato numerosi programmi di ricerca in collaborazione con grandi enti e consorzi internazionali. Attualmente la ricerca dell'osservatorio triestino spazia dall'astrofisica extragalattica alla fisica stellare, arrivando sino all'astronomia dei corpi del sistema solare, e si avvale di telescopi situati nei maggiori centri di osservazione a terra e orbitanti. L'osservatorio di Basovizza, inoltre, partecipa alla costruzione di strumenti di nuova generazione per il telescopio Galileo delle isole Canarie e per il Very Large Telescope del consorzio europeo.

Sul Carso triestino, ormai inadatto alla ricerca avanzata, rimangono i radiotelescopi e la specola per il pubblico. Da visitare, inoltre, un'interessantissima mostra "stellare" e la biblioteca storica.

Basovizza 302 - 34013 Basovizza (Trieste)
Tel.: 040 3199111
www.oat.ts.astro.it




Il Laboratorio di Biologia Marina di Aurisina è un'istituzione giovane, erede, però, di una tradizione scientifica antica, che fa di Trieste una delle città una delle città all'avanguardia nel campo dell'oceanografia biologica. La Stazione Zoologica di Trieste, che si dedicava allo studio del mondo marino, fu fondata nel lontano 1865. Qui studiarono scienziati illustri e famosi: il più conosciuto è certo Sigmund Freud, poi diventato "il padre" della psicoanalisi. Durante la Prima Guerra Mondiale il centro studi della Stazione Zoologica fu chiuso. Poi gli anni difficili della Seconda Guerra Mondiale, la ripresa e, finalmente,nel 1976, l'inaugurazione del Laboratorio di Biologia Marina.

Oggi l'attività di ricerca del Laboratorio riguarda per lo più l'oceanografica biologica, curando in particolare i problemi della pesca e dell'acquacultura. Ma non basta. Si studiano in modo approfondito anche la qualità dell'acqua, la tutela dell'ambiente marino e la molluschicoltura.
Per tutelare uno dei beni più preziosi che abbiamo, il mare. Il
Laboratorio di Biologia Marina, posto in un ambiente naturale splendido: sono possibili le visite.

Via Auguste Piccard, 54 - 34010 - Santa Croce (Trieste)
Tel.: 040 224400
www.univ.trieste.it/~mabiolab/




L'Area Science Park è uno dei parchi scientifici europei più importanti: vi lavorano oltre 1200 persone in 55 centri di ricerca e società, operanti in discipline quali biotecnologie, fisica e nuovi materiali, elettronica e telecomunicazioni, ambiente, informatica e servizi qualificati.
Il Consorzio per l'Area di Ricerca, che gestisce l'intero parco scientifico, un mondo a se stante nel bel mezzo del Carso triestino, ha puntato alla creazione di un legame stabile tra il mondo della ricerca e il sistema imprenditoriale, per raggiungere il massimo sviluppo possibile.

All'interno dell'
Area Science Park occupano un posto di rilievo il Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia, che si dedica all'analisi e alla progettazione di molecole d'interesse biologico, e il Laboratorio di luce di Sincrotrone Elettra, straordinario strumento per lo studio della materia. Il Laboratorio di Luce è visitabile, su prenotazione. L'esperienza è assolutamente sorprendente e affascinante.

Padriciano, 99 - 34012 Trieste
Tel.: 040 37551
www.area.trieste.it

 

Osservatorio Geofisico
Osservatorio Astronomico
Laboratorio di Biologia Marina
Area Science Park
    Mappa - E-mail - Credits
    Comune di Duino Aurisina - Občina Devin Nabrežina - Aurisina Cave, 25 - 34011 Duino Aurisina (Trieste) - Italy
    Tel.: +39 040 2017111 Fax: +39 040 200245